Dopo aver ottenuto l’autorizzazione per testare la propria tecnologia di guida automatica, Apple ha iniziato i suoi test nelle strade della California. Ecco le prime foto catturate da Bloomberg.Come si può vedere da queste immagini, e come anticipato da quei documenti, Apple ha iniziato a testare la propria piattaforma di guida automatica usando dei SUV Lexus RX450h. Il veicolo è equipaggiato con una vasta gamma di sensori, tra i quali si intravede il lidar a 64 canali della Velodyne per il rilevamento degli ostacoli, insieme a due radar e tutta una serie di telecamere. Almeno in questa fase, sembra quindi che Apple stia utilizzando sensori acquistati da altre società, e non quelli progettati internamente, segno che la piattaforma Project Titan è molto più incentrata sul software piuttosto che sull’hardware. Naturalmente, la situazione potrebbe cambiare nei prossimi mesi, dopo i primi test di queste settimane.

Cone scritto nei documenti, in questa fase i conducenti devono superare sette prove e raccogliere tutti i dati della vettura. Ci sono test sulla velocità e l’accelerazioni, altri sulle manovre e le sterzate (anche a “U”), e altri ancora sulle frenata sia lieve che improvvisa. Durante le prove, i conducenti devono intervenire manualmente per correggere eventuali problemi rilevati sulla guida autonoma. Solo superati tali test, senza intervento manuale, la piattaforma potrà essere certificata ufficialmente. Nel documento viene spiegato che i conducenti possono disattivare il pilota automatico durante i test semplicemente premendo sul pedale del freno o afferrando il volante. Dal documento emergono anche alcuni dettagli su questa piattaforma realizzata da Apple; ad esempio, questo sistema è in grado di mantenere la corsia corretta ad una velocità di almeno 65 miglia all’ora e di cambiare automaticamente corsia in caso di sorpasso.

Questo progetto software potrebbe essere il primo passo verso la futura realizzazione di una iCar.

Please follow and like us: