Per evitare che vengano scoperti i nomi dei suoi prodotti prima della presentazione ufficiale, Apple è riuscita a trovare una soluzione: brevettare tali nomi nell’ufficio brevetti del Liechtenstein.L’ultimo esempio è l’HomePod: Apple ha scelto di brevettare il marchio nello stato del Liechtenstein, perchè in quel paese i database dei trademark non mostrano i nomi dei prodotti fino a quando non viene data l’autorizzazione da parte dell’azienda che ha presentato il brevetto.

La stessa strategia è stata usata anche per il prossimo iPhone. Solitamente, di questi tempi in passato già conoscevamo il nome del prossimo smartphone (e lo stesso è accaduto anche con iPhone particolari come il “c” o il modello “SE”), ma questa volta non è trapelata alcuna informazione (il nome iPhone 8 viene utilizzato per renderne più semplice l’identificazione).

Please follow and like us: