La diatriba contro Qualcomm ha convinto Apple a ordinare da Intel gran parte dei chip baseband che saranno utilizzati sui prossimi iPhone, malgrado prestazioni leggermente inferiori rispetto a quelli prodotti dalla Qualcomm.Nel 2016, Intel ha fornito solo il 30% dei chip baseband presenti sugli iPhone 7, ma tale percentuale è destinata a raddoppiare quest’anno con l’iPhone 8, per poi arrivare ad almeno il 70% nel 2018.

Apple ha iniziato ad utilizzare i modem Intel su iPhone solo l’anno scorso, visto che prima il fornitore esclusivo era Qualcomm. Su iPhone 7, tra l’altro, i chip baseband di Intel hanno fatto registrare prestazioni leggermente inferiori rispetto ai Qualcomm, ma ora Apple sembra preferirli per tutta una serie di motivi. In primis, sappiamo che Apple e Qualcomm stanno combattendo a suon di denunce ormai da diversi mesi, e questo ha incrinato sensibilmente i rapporti tra le due società.

Pochi mesi fa, però. Intel ha lanciato il nuovo modem XMM 7560 LTE, che potrebbe migliorare sensibilmente la situazione. Sarà proprio questo il modello che vedremo su iPhone 8, iPhone 7s e iPhone 7s Plus.

Please follow and like us: