Recenti rumor su iPhone 8 suggeriscono la sostituzione del Touch ID con un nuovo sistema per il riconoscimento dei volti. Molti utenti però si posti dubbi sul funzionamento di Apple Pay.Abbiamo ottenuto conferme sul fatto che Apple stia lavorando a un sistema per il riconoscimento dei volti grazie al firmware di HomePod, e ora nuove informazioni trovate nel codice confermano che l’azienda di Cupertino permetterà ai propri utenti di utilizzare tale sistema per autorizzare i pagamenti tramite Apple Pay.

La stringa com.apple.passbook.payment trovata nel codice di HomePod dallo sviluppatore @r_idn riporta due riferimenti a “pearl.field-detect” e “pearl.pre-arm” tra gli altri dati per la verifica dei pagamenti. Come appreso la scorsa settimana, il termine “pearl” si riferisce al Pearl ID, il nome in codice il sistema dei riconoscimenti dei volti sviluppato da Apple.

Nonostante sia molto lo scetticismo circa la sostituzione del Touch ID, i rumor suggeriscono che lo strumento di riconoscimento facciale di Apple riesca a catturare molti più dati di un lettore d’impronte digitale, rendendolo quindi più sicuro del Touch ID.

Non sappiamo in che modo Apple Pay funzionerà in assenza di un tasto Home (in cui è implementato il sensore per le impronte digitali), ma probabilmente la verifica per i pagamenti sarà effettuata tramite la scansione dei volti.

I leak dal firmaware di HomePod suggeriscono che Apple non abbia implementato il Touch ID al di sotto del display, un soluzione inizialmente vociferata per iPhone 8, e sembra che non ci sarà un’altra soluzione fisica per il sensore delle impronte digitali.

Please follow and like us: