Dal primo aprile al 30 giugno 2017, Apple ha speso la cifra di 2.2 milioni di dollari in lobbying per il governo federale di Donald Trump. L’azienda di Cupertino non aveva speso mai così tanto in un trimestre.Apple ha aumentato le sue spese per le attività di lobbying, arrivando alla sua cifra record di 2.2 milioni di dollari. Il precedente record era di 1.4 milioni di dollari, spesi durante i primi tre mesi del governo Trump. Inoltre, l’aumento di 800.000$ rispetto al trimestre precedente è il più grande aumento mai fatto registrare da Apple, relativamente alle spese di lobbying.

La forte spinta di Apple nelle spese di lobbyng durante il governo Trump non sorprende, visto che l’azienda è quasi sempre in contrasto con le decisioni dell’amministrazione. Non a caso, le spese di lobbying dell’ultimo trimestre hanno riguardato la riforma fiscale delle imprese, il cambiamento climatico, la diversità sul posto di lavoro, le tecnologie “green”, la riforma del sistema dei brevetti USA, l’istruzione, l’accessibilità e la regolamentazione delle applicazioni medicali mobile. Con queste spese, Apple (e tante altre aziende USA) tenta di fare pressione sulle decisioni finali del governo.

Please follow and like us: