Dopo la Cina, anche la Russia inizia a bloccare le app VPN nel paese, così da rendere sempre più difficile per i cittadini visitare siti web e social network non visti di buon occhio dal governo.Proprio in queste ore, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un disegno di legge che vieta le reti private virtuali (VPN) che consentono agli utenti di raggirare la censura del governo. La legge entrerà in vigore da novembre. Con le reti VPN, gli utenti possono visitare liberamente anche i siti web oscurati dal governo, ma vietarne l’utilizzo potrebbe davvero aumentare il livello di censura in Russia.

Apple si troverebbe nella stessa posizione cinese, costretta ad eliminare le app VPN dal relativo App Store russo. Secondo un comunicato del governo, il divieto alle VPN “non si applica a nessuna nuova restrizione o censura, ma solo all’accesso alle informazioni già proibite dalla legge”. 

Please follow and like us: