Spotify è stata accusata di aver pubblicato illegalmente i brani di due case discografiche, senza alcun tipo di autorizzazione per la diffusione in streaming.Le due case discografiche che hanno presentato la denuncia sono la Bluewater Music Services e la Bob Gaudio Production, mentre i brani che sarebbero stati trasmessi su Spotify senza alcuna autorizzazione appartengono ad artisti come Miranda Lambert, Willie Nelson, Kenny Chesney e Guns ‘N Roses. In totale, si parla di 2.445 canzoni attive su Spotify senza permesso.

I due querelanti chiedono 150.000 dollari per ogni canzone pubblicata su Spotify senza autorizzazione. In totale, Spotify potrebbe ritrovarsi a dover pagare 366 milioni di dollari di danni. Già in passato, Spotify è stata accusata di aver trasmesso brani senza permesso, e la sua difesa si basava sulla complessità di identificare correttamente i titolari dei diritti di copyright per ogni singolo brano. In pratica, Spotify si appella alla violazione accidentale, e non volontaria, della legge.

Please follow and like us: