Le batterie ricaricabili moderne utilizzate sugli smartphone integrano tecnologie avanzate che stanno permettendo tempi di ricarica più brevi e una maggiore autonomia, considerando anche il fatto che ci si trova a lavorare con schermi sempre più grandi e processore sempre più potenti. Tuttavia, nell’ambito tecnologico i miglioramenti sono sempre dietro l’angolo, come dimostra l’ultima scoperta fatta dai ricercatori del College of Engineering di Drexel.I ricercatori hanno scoperto un modo per ricaricare interamente una batteria per smartphone in pochi secondi. Immaginate di dover uscire, di ritrovarvi con l’iPhone al 2% e di poterlo ricaricare interamente in 5-10 secondi. Sarebbe bello, vero?

Gli ingegneri del College of Engineering di Drexel hanno utilizzato un nanomateriale chiamato MXene in un design ad elettrodi. Il MXene assicura una conducibilità molto alta e questo è un enorme vantaggio per la ricarica della batteria. Questo nanomateriale ha però una struttura piatta e questo è un problema per l’utilizzo nelle batterie, dove gli ioni devono muoversi liberamente per ottenere una carica completa. Per risolvere questo problema, i ricercatori hanno unito il MXene con l’idrogel in una particolare struttura in grado di garantire uno spazio sufficiente agli ioni per muoversi. Il risultato è stato quello di avere a disposizione una tecnologie in grado di ricaricare la batteria in pochi secondi.

La ricerca è già a buon punto e potrebbe arrivare sul mercato entro pochi anni.

Please follow and like us: