Il CEO di Foxconn ha confermato che l’azienda sta valutando di investire negli Stati Uniti, probabilmente in partership con Apple.“Stiamo progettando un certo numero di investimenti in America” ha detto il CEO di Foxconn Terry Gou in una recente intervista rilasciata a Reuters, “e ci concentreremo su capital intensive e lavoratori altamente qualificati“.

Secondo le prime indiscrezioni, Foxconn sarebbe pronta ad investire 7 miliardi di dollari insieme ad Apple per aprire uno stabilimento negli Stati Uniti dove produrre nuovi iPhone. Le preoccupazioni di Foxconn riguardano però la manodopera qualificata, che negli Stati Uniti manca e sarebbe comunque molto più costosa rispetto alla Cina. L’idea sembra ora essere quella di automatizzare gran parte dei lavori nella catena di produzione.

L’idea di investire negli USA ha avuto un’accelerazione dopo le pressioni di Apple, nate a seguito della vittoria di Donald Trump che, come sappiamo, offrirà importanti incentivi alle aziende americane che avviano la produzione dei loro dispositivi nel paese.

Please follow and like us: