Jun Zhang, analista che raramente ha sbagliato previsioni in tema Apple, ritiene che non solo l’iPhone 8 subirà qualche ritardo, ma anche che la piena produzione non entrerà a regime fino al primo trimestre del 2018.Secondo Zhang, il Touch ID da integrare nel display sta provocando non propri problemi, ma Apple è intenzionata a risolverli e a non rilasciare un dispositivo con sensore per impronte digitali posto sul retro. Per questo motivo, la produzione dell’iPhone 8 subirà dei ritardi, con poche unità disponibili almeno fino a dicembre. Per l’analista, infatti, la piena produzione di questo nuovo smartphone inizierà solo nel primo trimestre del 2018. Diverso il discorso per gli iPhone 7s e 7s Plus, che invece saranno disponibili senza problemi fin da subito.

In termini pratici, questo si tradurrà in poche unità di iPhone 8 disponibili, con attese per chi ordina online che potrebbero protrarsi anche per settimane. Zhang ritiene che questi ritardi potrebbero far perdere ad Apple diversi potenziali clienti, visto che in molti penseranno seriamente di acquistare smartphone Android di fascia alta.

Please follow and like us: