Il nuovissimo chip A11 Bionic di iPhone X non teme confronti in termini di potenza e prestazioni. Basandoci sul risultato di un benchmark pubblicati nelle ultime ore da Geekbanch a ridosso dell’annuncio del nuovo iPhone X, il nuovo chip A11 Bionic riesce ad ottenere un punteggio di oltre 4000 in single-core, e poco meno di 10.000 per la controparte a 6 core.Questo rappresenta un buon passo in avanti rispetto allo scorso iPhone 7, ancor di più se paragonato agli smartphone Android, con il Samsung Exynos 8895 (presente in alcune versioni del top di gamma Samsung Galaxy S8) fermo a soli 1900 punti su core singolo.

Il confronto si fa ancora più aspro se prendiamo in esame i processori Kirin 960 di Huawei e lo Snapdragon 835 di Qualcomm, fermi rispettivamente a 1880 e 1800 punti su core singolo. Non ci resta a questo punto che attendere ulteriori prove con mano che confermino l’effettiva potenza del chip della casa di Cupertino.

Please follow and like us: