Ci sarà o non ci sarà, ci sarà o non ci sarà… Il dubbio inerente la probabile assenza del Touch ID all’interno del display di iPhone 8 è sempre molto attuale. Ma se ci dovessimo chiedere il perché?Probabilmente il Touch ID all’interno del display di iPhone 8 non s’ha da fare! E c’è una spiegazione valida!

La scorsa settimana il report di Kuo Ming-Chi (analista della KGI Securities molto vicino alle vicende Apple), affermava che l’azienda ha deciso di abbandonare l’idea di utilizzare questo nuovo tipo di sensore: addirittura nei dettagli degli allegati, nell’ultimo aggiornamento del report, il Touch ID non compare più!

Non è chiaro in che momento Apple abbia gettato la spugna, ma si è arresa al cospetto della sfide tecniche per ora impossibili da realizzare.

Ma quali sono queste sfide tecniche di cui si parla?

La prima sarebbe che, nel’immediato intorno e nella posizione esatta del sensore sotto al display, i pixel dello stesso dovrebbero assumere una disposizione diversa dal resto della matrice e più “complessa”: questo per non interferire con il rilevamento dell’impronta.

La seconda è che, durante i test sul pannello a tecnologia Oled, si è notata una deludente percentuale di riconoscimento dell’impronta. Non sappiamo a che percentuale ci si riferisca ma oggi come oggi Apple – con i sensori classici – ci ha abituato ad avere una qualità dello sblocco radente la perfezione.

La terza è che lo strato di vetro di protezione indebolisce ancora di più il riconoscimento. Ergo, servirebbe una pressione del dito accentuata: ma non possiamo certo fare “a ditate” con il display di iPhone perché non ci riconosce l’impronta!

Quindi, realizzata l’impossibilità di procedere oltre, nell’ultimo periodo si sono sollevati altri rumors circa la scelta di Apple di sostituire il riconoscimento biometrico con quello facciale. Questo è catalogabile con un nuovo tipo di Unlock Facciale 3D.

Attenzione, sarà differente da quello utilizzato dai Samsung Galaxy. Se la loro tecnologia scansiona il volto facendosi carico delle informazioni 2D, quello di Apple, appunto, scansionerà in 3D utilizzando le informazioni provenienti dalla profondità.

Ma comunque, se fosse questo il tipo di sicurezza scelto, vedremo di valutarne la qualità in fase di recensione.

Please follow and like us: