Con iOS 11, Apple ha introdotto anche Core NFC, un nuovo framework che consente agli sviluppatori di creare app in grado di rilevare i tag Near Field Communication e di sfruttare quindi l’apposito chip presente su iPhone, fino ad oggi limitato ai soli pagamenti Apple Pay.Quando un’app utilizza l’NFC, comparirà una finestra di dialogo in stile Apple Pay con la dicitura “Ready to scan“. Basterà quindi tenere l’iPhone nelle vicinanze di un elemento con tag NFC per visualizzare su schermo tutte le relative informazioni.

Grazie a Core NFC, un’app potrebbe ad esempio fornire informazioni su un determinato alimento quando l’utente fa la spesa: valori nutrizionali, scadenza, idee su particolari ricette e tanto altro. Altro esempio riguarda i musei, con l’utente che può leggere tante informazioni quando si avvicina ad un quadro. In pratica, usando un tag NFC, le app con questo nuovo framework possono fornire informazioni dettagliate su quel determinato prodotto.

Tra le prime app che sfrutteranno Core NFC ci sarà quella sviluppata dalla WISeKey: i tag NFC saranno utilizzati per autenticare prodotti come le bottiglie di vino ed evitarne la contraffazione. Questo framework può essere utilizzato dal brand anche per inviare messaggi personalizzati.

Insieme ad ARKit, questo Core NFC potrebbe regalarci parecchie sorprese.

Please follow and like us: