Apple ha annunciato alcune importanti modifiche alla piattaforma HomeKit, pensate per incoraggiare l’adozione da parte dei vari produttori di accessori.I produttori possono ora sperimentare i  prototipi di accessori HomeKit senza dover prima ottenere una licenza MFi da parte di Apple. Inoltre, adesso i dispositivi possono anche realizzati anche tramite diverse piattaforme Homebrew come Arduino e Raspberry Pi, sempre che tali accessori vengano certificati da Apple.

Inoltre, ora è possibile effettuare l’autenticazione anche tramite software, e non più utilizzando un costoso chip dedicato. Nella pratica, questo permetterà a molti dispositivi di domotica già esistenti di poter essere certificati MFi con un semplice aggiornamento del firmware, così da poter essere utilizzati tramite HomeKit.

Inoltre, il nuovo HomeKit consente agli accessori di effettuare sincronizzazioni e setup tramite QR Code e modulo NFc.

Con queste modifiche, Apple spera di migliorare la diffusione degli accessori HomeKit, spesso limitata proprio dalle difficoltà legate alla certificazione.

Please follow and like us: