Secondo alcuni brevetti pubblicati da Apple e segnalati da AppleInsider, i primi prototipi di AirPods testati dall’azienda di Cupertino includevano una struttura magnetica – in grado di “agganciarsi” tutta intorno all’orecchio – per rendere più stabili gli auricolari durante l’utilizzo. Struttura poi rimossa, come sappiamo, dal prodotto finale.
Il brevetto parla di una serie di componenti in acciaio che avrebbero “abbracciato” l’orecchio grazie all’attrazione magnetica, da bordo a bordo. In questo modo le cuffie sarebbero state stabilissime (ma non avrebbe fatto male?). Il brevetto è stato depositato a giugno, quindi non è chiaro se Apple avesse intenzione di realizzare davvero in questo modo le AirPods. Potrebbe anche trattarsi di un tentativo, di un’idea, che potrebbe tornar utile all’azienda in futuro e che quindi, nel dubbio, a Cupertino hanno scelto di brevettare.

Il brevetto sembra comunque potersi riferire alle AirPods in quanto vi sono cenni di “elementi di antenna” integrati in questo prodotto, e sappiamo benissimo che le AirPods sono le prime cuffiette Apple ad includere un’antenna Bluetooth e sensori avanzati.

La stabilità delle AirPods nelle orecchie è stata da subito una delle tematiche più controverse riguardanti le AirPods, nonostante le prime recensioni e i primi pareri degli acquirenti sembrano testimoniare una buona stabilità nella maggior parte dei casi. Apple aveva probabilmente intenzione di migliorare ulteriormente le proprie cuffie wireless sotto questo punto di vista, ma successivamente potrebbe aver preferito optare per una soluzione più gradevole a livello estetico.

Please follow and like us: