CustomPlay, azienda della Florida, ha citato Apple per una violazione di brevetto relativa alla Apple TV e al rewind dei contenuti tramite Siri.“Che cosa ha detto?” – Ecco il nocciolo della questione. Con tvOS, Apple ha permesso agli utenti che sfruttano l’assistente virtuale Siri di eseguire un rewind di circa 10 secondi per riascoltare una parte di dialogo persa. Il comando è praticamente quello che vi abbiamo appena scritto, chiaramente nelle lingue supportate da Siri (es. what did he say?).

Quando si chiede quest’informazione a Siri, l’assistente provvederà a tornare indietro nella riproduzione di circa 10 secondi e attivare i sottotitoli per permettere agli utenti di riascoltare un dialogo perso.

Questa funzionalità però, stando a CustomPlay è stata già brevettata con numero di brevetto US6408128 B1. Il brevetto è stato registrato nel 1998 ed è stato pubblicato nel 2002. Nel brevetto non ci sono però menzioni ad un potenziale assistente virtuale come Siri. Si parla però di un pulsante dedicato chiamato “what?” capace di abilitare la funzionalità di rewind con sottotitoli attivi momentaneamente.

Stando ad alcuni files, la società avrebbe anche contattato Apple nel 2014 per una partnership ma l’azienda californiana non avrebbe mai risposto alle diverse mail. Per questa ragione, CustomPlay ritiene che Apple sia a conoscenza del brevetto e che abbia deciso di implementarlo senza licenza. Ora Apple dovrà rispondere alle accuse.

Noi vi terremo aggiornati, come di consueto, sulla vicenda e vi riporteremo tutti gli sviluppi sul caso.

Please follow and like us: